Materiali Termoplastici

(Poliammide da politetrametilene-acido adipico)

Materiale termoplastico semicristallino, temperatura massima d’impiego a breve termine 200°C, basso coefficiente d’attrito.

Scheda Tecnica

(Poliammide da e-caprolattame)

Materiale termoplastico semicristallino, ottime proprietà di scorrimento e usura.

Scheda Tecnica

(Poliammide colato)

Materiale termoplastico semicristallino ottenuto per colata, migliora la lavorabilità e la stabilità dimensionale.

Scheda Tecnica

(Poliammide caricato bisolfuro di molibdeno)

Comportamento di scorrimento e usura migliorato con l’aggiunta di MOS2.

Scheda Tecnica

(Policarbonato)

Materiale termoplastico amorfo, trasparente, resistente agli urti, rigidità elevata, resistente a circa 140°C per esposizioni brevi.

Scheda Tecnica

(Polietilene ad alta densità ottenuto con una percentuale di materiale rigenerato)

Buone caratteristiche di scorrevolezza e buone proprietà meccaniche.

Scheda Tecnica

(Polietereterechetone)

Materiale termoplastico semicristallino vergine, eccellente stabilità dimensionale, autoestinguente, temperature d’impiego attorno ai 250°C, chimicamente molto resistenti anche alle alte temperature, adatto al contatto con alimenti.

Scheda Tecnica

(Polietereterechetone + fibre di carbonio)

Fibra corta dispersa nella massa termoplastica, la carica permette di ridurre il coefficiente d’attrito.

Scheda Tecnica

(Polietereterechetone + fibre di vetro)

Fibra corta dispersa nella massa termoplastica, la carica permette di aumentare la rigidità del materiale.

Scheda Tecnica

(Polietilene ad alta densità)

Basso assorbimento d’acqua e permeabilità al vapore, basse temperature d’impiego ( tra -100 e 80 °C per lunghi periodi), basso coefficiente d’attrito, adatto al contatto con alimenti.

Scheda Tecnica

(Polietilentereftalato)

Materiale termoplastico semicristallino, materiale adatto al contatto con alimenti è poco permeabile all’ossigeno e all’anidride carbonica.

Scheda Tecnica

(Polietilentereftalato + lubrificanti solidi)

La carica permette di ridurre il coefficiente d’attrito.

Scheda Tecnica

(Polietilene ad altissima densità)

Alta resistenza all’usura e all’abrasione, elevata resistenza agli urti, adatto al contatto con alimenti.

Scheda Tecnica

(Polimetilmetacrilato)

Materiale fragile e con elevata resistenza, alto modulo elastico e grande durezza superficiale, ha superfici brillanti ottima trasparenza.

Scheda Tecnica

(Poliossimetilene)

Esiste sia la variante omopolimero (POM-H) sia copolimero (POM-C), molto rigido ed a elevata stabilità dimensionale, infragilisce a basse temperature e se a contatto con acqua (idrolisi), ottimo comportamento a scorrimento e resistenza all’usura.

Scheda Tecnica

(Polipropilene)

Materiale termoplastico semicristallino, simile al PE per comportamento meccanico ma più resistente e rigido, molto resistente chimicamente fino a 100°C, saldabile.

Scheda Tecnica

(Politetrafluoroetilene)

È il principale materiale fluorurato, è poco rigido e solido. I suoi vantaggi sono il vasto campo di temperature di impiego (-200 + 280°C), la stabilità chimica, le eccellenti caratteristiche elettriche e dielettriche.

Scheda Tecnica

(Cloruro di polivinile)

Materiale termoplastico amorfo è caratterizzato da una elevata stabilità chimica e un'ottima resistenza al fuoco. Presenta un'elevata solidità e un elevato modulo di elasticità. Ha ottime caratteristiche elettriche, soprattutto nel campo delle basse tensioni e delle frequenze. È incollabile e saldabile.

Scheda Tecnica

(Fluoruro di polivinilidilene)

Materiale termoplastico cristallino, la temperatura di impiego va da -60 a 150 °C, è resistente ai raggi UV ed è caratterizzato da una forte purezza. E’ incollabile e saldabile oltre ad avere un’ottima resistenza chimica.

Scheda Tecnica